Deglutizione disfunzionale

Deglutizione disfunzionale

Età prescolare e scolare (0–18 anni)

IL DISTURBO

La deglutizione disfunzionale consiste in un alterato o ritardato passaggio dalla deglutizione neonatale-infantile alla deglutizione adulta.

Essa è caratterizzata dalla presenza di una scorretta postura della lingua che, a riposo e/o durante l’atto di deglutizione, assume una posizione non fisiologica.

Tuttavia, l’atteggiamento disfunzionale non interessa solo la lingua ma coinvolge anche i muscoli del viso e della bocca andando a determinare uno squilibrio muscolare oro-facciale (SMOF).

LA VALUTAZIONE

Il logopedista, attraverso un esame obiettivo e la raccolta dati anamnestica, valuta le strutture coinvolte nelle funzioni orali e la dinamica deglutitoria, al fine di impostare un programma terapeutico specifico e personalizzato.

LA NOSTRA
PROPOSTA CLINICA

La terapia di elezione per la deglutizione disfunzionale è rappresentata dalla rieducazione del comportamento neuromuscolare con il programma educativo/rieducativo previsto dalla terapia miofunzionale (TMF). La terapia consiste in una serie di esercizi che vengono proposti durante la seduta e ripetuti a casa quotidianamente; è quindi necessaria una stretta collaborazione con la famiglia per la corretta riuscita del trattamento.

Gli obiettivi:

  • acquisire una buona consapevolezza degli atti e delle strutture coinvolti nella deglutizione.
  • incremento delle capacità propriocettive del distretto oro-bucco-facciale.
  • aumento o diminuzione del tono muscolare.
  • automatizzare sia la postura che il meccanismo della deglutizione funzionale.

La rieducazione della deglutizione deve procedere in sinergia con la programmazione di un’eventuale terapia ortodontica.

EQUIPE COINVOLTA

L’equipe coinvolta nell’iter diagnostico e riabilitativo è multidisciplinare:

  • Otorinolaringoiatra
  • Logopedista
  • Ortodontista
  • Osteopata (eventuale)