Schisi

Schisi

Età prescolare e scolare (0–18 anni)

IL DISTURBO

La schisi è la divisione o fessura di un organo conseguente ad una malformazione verificatasi durante il periodo della gestazione.

Le forme più comuni di schisi sono:

  • labioschisi (comunemente denominata “labbro leporino”), è una fessura che parte dal naso ed arriva al labbro superiore.
  • palatoschisi, è una malformazione che si presenta come una fenditura più o meno estesa della parte anteriore del palato duro.

Esse possono compromettere diverse funzioni: la suzione, la deglutizione, la ventilazione dell’orecchio medio e il linguaggio.

In riferimento al linguaggio, possono manifestarsi difficoltà articolatorie rappresentate prevalentamente da omissioni e/o sostituzioni dei fonemi con suoni nasali dovute alla fuga d’aria dal naso.

LA VALUTAZIONE

La diagnosi di schisi viene effettuata dal foniatra o dall’otorinolaringoiatra attraverso la raccolta dei dati anamnestici e l’osservazione effettuata nell’ambito della visista specialistica.

LA NOSTRA
PROPOSTA CLINICA

Per i bambini affetti da esiti di schisi è fondamentale la precocità dell’intervento affinchè venga agevolata la loro capacità di autocorrezione.
La terapia logopedica mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • il potenziamento dei muscoli interessati.
  • lo sviluppo della motilità ed elasticità del velo.
  • l’impostazione corretta dei suoni del linguaggio.

EQUIPE COINVOLTA

L’equipe coinvolta nell’iter diagnostico e riabilitativo è multidisciplinare:

  • Otorinolaringoiatra
  • Logopedista