La Certificazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA)

La Certificazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento

IL DISTURBO.

Il Disturbo Specifico dell’Apprendimento (DSA) è un Disturbo del neurosviluppo (DSM-5) che interessa in maniera settoriale le abilità di lettura (Dislessia), scrittura (Disortografia) e/o calcolo (Discalculia), in assenza di deficit cognitivi, sensoriali e/o condizioni di svantaggio socio-culturale.

In Italia l’incidenza del DSA è stimabile intorno al 3-4% della popolazione scolastica. Le difficoltà nell’apprendimento nei bambini che ne sono portatori si manifestano fin dai primi anni della scolarizzazione e si protraggono per tutto il corso della carriera scolastica.

Tra le caratteristiche più comuni nei primi anni di scolarizzazione si possono rilevare:

  • difficoltà nel riconoscere le lettere dell’alfabeto.
  • difficoltà nel fissare le corrispondenze fra segni grafici e suoni (conversione grafema/fonema).
  • non corretta scrittura di lettere e numeri (es. scrittura speculare b/d o 2/5).
  • eccessiva lentezza nella lettura.
  • difficoltà nel processare numeri e grandezze.
  • difficoltà nell’automatizzare le suddette competenze.
  • Successivamente, nel percorso scolastico, il disturbo si evolve modificando le aree di criticità:
  • permangono lentezza nella lettura ed errori nella scrittura e nel calcolo.
  • si manifestano difficoltà nella gestione dei compiti più complessi come comprensione del testo, risoluzione di problemi matematici, memorizzazione ed esposizione orale.
  • più in generale emergono difficoltà nell’utilizzo di strategie adatte al compito e di pianificazione dello studio.

Il riconoscimento tardivo del problema e la connessa mancata attivazione di risorse adeguate e di eventuali meccanismi di compenso possono comportare significativi problemi in ambito scolastico nei soggetti con Disturbo Specifico dell’Apprendimento e generare importanti ricadute sulla sfera emotivo-relazionale (sentimenti di frustrazione, rabbia, auto-svalutazione e chiusura sociale).

LA CERTIFICAZIONE.

Il CRC – Centro Ricerca e Cura è stato autorizzato dalla ASL e dalla Regione Lazio al rilascio della Certificazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento valida ai fini scolastici, ai sensi delle Linee Guida indicate nella DGR 32/2020.

La certificazione consente ai bambini o ai ragazzi con DSA di poter usufruire di un Piano Didattico Personalizzato (PDP) e di adeguate misure compensative e dispensative.

La Certificazione nell’ambito dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) è condotta da un’equipe multidisciplinare e altamente specializzata composta da neuropsichiatra, psicologo, logopedista e eventualmente un terapista della neuro psicomotricità dell’età evolutiva, attraverso somministrazione di test specifici.  In funzione dei risultati emersi dalla valutazione effettuata dall’equipe, il neuropsichiatra infantile potrà stilare la diagnosi e redigere sia la relazione clinica, sia la certificazione di DSA.

Nel nostro Centro, la valutazione è affidata a specialisti dotati di grande sensibilità e comprovata esperienza, regolarmente iscritti ai relativi albi professionali e in costante aggiornamento. Alcuni di loro sono docenti universitari impegnati in collaborazioni attive e proficue con le più importanti istituzioni operanti nel settore (AIRIPA, AID), elemento che arricchisce il prezioso confronto previsto per ciascun caso all’interno dell’equipe multidisciplinare.

A CHI SI RIVOLGE.

La valutazione per la Certificazione di un Disturbo dell’Apprendimento può essere richiesta, in qualità di genitore, a partire dalla fine del secondo anno della scuola primaria, anche se già negli anni precedenti è possibile effettuare degli approfondimenti per identificare eventuali difficoltà specifiche o indici di rischio.

ITER DIAGNOSTICO.

La Certificazione nell’ambito dei DSA consta di una serie di incontri:

  • un primo incontro con il Neuropsichiatra Infantile, da svolgersi alla presenza dei genitori e del bambino, durante il quale verranno raccolte preziose informazioni rispetto allo sviluppo del bambino stesso e alle sue difficoltà in ambito scolastico
  • successivamente, si avvierà la fase di valutazione durante la quale verranno somministrati dei test standardizzati, utili a indagare le funzioni cognitive e accertare la presenza di eventuali difficoltà nelle diverse aree specifiche dell’apprendimento. Gli elementi emersi dalle prove di valutazione costituiranno le informazioni essenziali sia per la definizione della diagnosi, sia per la redazione del Piano Didattico Personalizzato da parte degli insegnanti.
  • al termine della fase di valutazione, in un incontro di restituzione riservato ai genitori, se comprovato dai risultati dei test, verrà rilasciata l’eventuale Certificazione di DSA che potrà essere presentata alla scuola per favorire l’accesso agli strumenti compensativi e supportare il bambino con strategie specifiche.

COME ACCEDERE AL SERVIZIO.

Puoi contattare l’Ufficio di Segreteria per un primo appuntamento con il Neuropsichiatra Infantile (attivo dal lunedì al venerdì, dalle 08:00 alle 20.00 e sabato dalle 08.00 alle 14.00) al numero:

+39 06 59 10 595

RICHIEDI UNA VALUTAZIONE